Comune di Tuili

via Matteotti 4 - 09029
Tel: 070 9364481 - E-mail

La palude

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Contrassegno Invalidi

contrassegno-invalidi

 


CONTRASSEGNO CIRCOLAZIONE E SOSTA PER INVALIDI

 

Che cos'è?
E’ un tagliando che permette alle persone disabili di usufruire di facilitazioni nella circolazione e nella sosta dei veicoli. Il contrassegno è strettamente personale (utilizzabile quindi solo in presenza dell'intestatario), non è vincolato ad uno specifico veicolo, né subordinato al possesso della patente di guida.
E’ sufficiente che l'intestatario lo esponga sul parabrezza del veicolo quando è alla guida o è accompagnato da terzi.
Se il contrassegno non è esposto il veicolo non è mai autorizzato a sostare o circolare usufruendo delle deroghe di cui al punto successivo e sarà quindi sanzionato di conseguenza. Nemmeno la produzione successiva del contrassegno con la dichiarazione del titolare consentirà l’annullamento del verbale, poiché è solo l'esposizione del titolo personale che garantisce la concessione delle particolari agevolazioni riconosciute dalla legge. In tal senso si è pronunciata anche la Corte di Cassazione civile con sentenza del 4 maggio 2005, n. 8425.

  1. Cosa Consente

Il Contrassegno per disabili consente di:

  • circolare nelle corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici e ai taxi;
  • circolare nelle aree pedonali, sempre che non sia stato disposto espresso divieto;
  • circolare nelle zone a traffico limitato (ztl);
  • circolare nel caso di sospensione o limitazione della circolazione per motivi di sicurezza pubblica o inquinamento;
  • sostare negli appositi spazi riservati ai veicoli delle persone disabili, tranne nelle aree di parcheggio "personalizzate";
  • sostare nelle zone a traffico limitato (ztl);
  • sostare senza limitazioni di tempo nelle aree di parcheggio a tempo determinato;
  • sostare nelle zone di divieto o limitazione di sosta, purchè ciò non costituisca intralcio alla circolazione, e comunque mai quando è esposto il pannello integrativo di zona di rimozione.
  1. Cosa NON consente:

     Il contrassegno NON CONSENTE la deroga ai divieti di sosta previsti negli articoli 157, 158 e di altre disposizioni del Codice della strada in cui    sia prevista la rimozione o il blocco dei veicoli e in casi in cui il veicolo rechi grave intralcio alla circolazione, ad esempio:

  • sosta su strada a senso unico senza spazio sufficiente al transito dei veicoli (almeno 3 metri);
  • sosta su passaggio o attraversamento pedonale;
  • sosta in prossimità o corrispondenza dell'intersezione (a meno di 5 metri);
  • sosta in corrispondenza di dosso o curva;
  • sosta in prossimità o corrispondenza di segnali stradali verticali o semaforici impedendone la vista;
  • sosta in corrispondenza dei segnali orizzontali di preselezione e lungo le corsie di canalizzazione;
  • sosta allo sbocco dei passi carrabili;
  • sosta sul marciapiede;
  • sosta in seconda fila o davanti ai cassonetti per i rifiuti urbani.

In tutti questi casi, quando sul veicolo è esposto il contrassegno disabili, non si ha il blocco o la rimozione del veicolo, ma in caso di grave intralcio o pericolo alla circolazione è consentito lo spostamento in un'area limitrofa sicura.

  1. Chi lo può richiedere?

Per richiedere il contrassegno è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

- essere in possesso del certificato d'invalidità che attesta  capacità di deambulazione sensibilmente ridotte, oppure la condizione di cecità      totale o di non vedente (residuo non superiore 1/10); L'invalidità può essere anche temporanea.
- essere residente nel Comune di Tuili

  1. Come richiederlo?

Per richiedere il contrassegno bisogna presentare presso l'ufficio Polizia Municipale il MODULO DI DOMANDA compilato in ogni sua parte ed allegare la seguente documentazione:

  • certificato rilasciato, in data recente, dalla Commissione medica di prima istanza o della commissione medica locale che attesti la capacità sensibilmente ridotta di deambulazione, oppure la cecità totale o la condizione di non vedente (con residuo visivo non superiore a 1/10), ai sensi dell'art. 381 commi 2 e 3 del Regolamento di esecuzione del nuovo Codice della strada in combinato disposto con il DPR 503 del 24/7/1996. In alternativa è sufficiente presentare il certificato/verbale di invalidità civile(o altra invalidità) o ex legge 104/92 nel quale sia ben specificata la sua difficoltà/impossibilità deambulatoria oppure lo status di cieco civile ovvero ventesimista.
  • Copia del documento di identità della persona invalida.
  1. Quanto dura?

Se l'invalidità è di tipo PERMANENTE il contrassegno ha una durata di 5 anni. Se l'invalidità è di tipo provvisorio il contrassegno ha una durata pari a quella indicata nei certificati medici.

  1. Come si rinnova?

Nel caso di permesso permanente (durata 5 anni) basta presentarsi all’Ufficio Polizia Locale con il certificato del medico curante che attesta che le condizioni di invalidità rilevate dal medico legale sono ancora presenti.
Nel caso di permessi provvisori (meno di 5 anni) occorre il certificato del medico legale

  1. Costi e modalità di rilascio.

Il rilascio del contrassegno è gratuito, viene rilasciato entro 2-3 giorni dalla presentazione della documentazione.

 

Scarica il modello di domanda

 

Aggiornato il: 29 febbraio 2012
|